Comiche su GiocoDigitale, per fortuna ecco Pokerstars.it

eeeeCi risiamo… Con le partite di questa notte sono al quinto giorno e mezzo di bad run. E che bad run!!! Di quelle, per intenderci, che -come intensità- si vivono solo su GiocoDigitale, dove, cioè, non si riesce a vincere più del 35% degli all in (vedi foto a lato) per giorni e giorni, a prescindere dalla mano, buona o ottima che si ha.

badrun2Se febbraio si era chiuso con una brutta tendenza, marzo è iniziato nel peggiore dei modi. In due giorni e mezzo di gioco dove, fra freezout e sit’n go, ho disputato 27 partite, sono riuscito ad andare a premio soltanto in un freezout da 5 euro, vincendo 7,63 euro a fronte di un totale di spese in buy-in di 729 euro. Il risultato di questi primi giorni di marzo è quasi comico: -721,37 euro, per un saldo giornaliero, al momento, di -240,46 euro. Ciliegina sulla torta l’average profit a -26,72 euro e le Roi a -98,95%!!!! Una media da guinnes dei primati! (vedi statistiche complete)

Eppure, non ho giocato male, non ho tiltato, a parte un all in dettato dal nervosismo dopo l’ennesimo scoppio -A :cuori J :cuori (raise preflop 3x) vs J :picche 10 :quadri , flop 10 :cuori A :picche 5 :fiori (bet piatto e call dell’oppo); turn 5 :cuori (all-in mio e call dell’oppo); river 10 :fiori )- quando ho reraisato all-in da bb un raise con 56 off (dichiarando prima in chat che avevo 56 off) “sculando” doppia coppia e scoppiando AA…

Dicevo, non ho giocato male e non ho tiltato come confermato dal fatto che nelle mani che ho giocato sono pertito sotto, dominato, solo nel 32% dei casi ma sono riuscito a vincere solo il 35% delle mani giocate in all-in. Percentuali, queste, che -inite alla marea di monster che ho trovato sulla mia strada- non lasciano scampo neppure al più esperto dei giocatori. La speranza è che questa bad-run, la quale ormai dura da metà dicembre, con ogni tanto piccolissimi momenti di normalità e repentini inasprimenti della sfortuna, si decida in fretta a lasciare il campo alla ormai tanto attesa hot-run, la quale deve necessariamente arrivare per ribilanciare le percentuali di vittoria a quanto previsto dalla scienza statistica, come noto infallibile sui grandi numeri.

Se dall’attività su GiocoDigitale in questi giorni vengono solo dolori, le gioie le ho trovate su Pokerstars.it, che da qualche giorno, soltanto nelle ore pomeridiane, ha avviato la sua attività di gioco vero. Ebbene, in otto ore di gioco sono riuscito ad incrementare del 125% il piccolo bankroll che vi avevo trasferito, vincendo un Sit’n go, andando itm in altri 4 e arrivando terzo in un freezout. Speriamo che parte in fretta il gioco serio per tutte le 24 ore, così da poter diminuire la mole di gioco su GiocoDigitale e concentrarsi su Pokerstars.it dove la bad-run non sembra affliggermi.

Lascia il tuo commento

22 thoughts on “Comiche su GiocoDigitale, per fortuna ecco Pokerstars.it

  1. Andrea B.

    Salve Sig.Enrico,

    Sono un nuovo appassionato di poker hold em e mi sono fidato della piattaforma “giocodigitale”, immediato il suo sistema, pulita ed agevole per tutti la grafica ma con oltre 55 screenshot ( li faccio sempre per documentare la poca serietà del sistema) di mani perse in modo completamente assurdo ho preso anche io la decisione di passare a pokerstars.it!

  2. Enrico Lazzari Post author

    Caro Andrea, innanzitutto grazie della visita in questo blog, non sono d’accordo con te sulla poca serietà del sistema di Gd. Il software è certamente regolare (scoppi assurdi se ne vedono, spesso anche live, ricordo questo live a SanRemo: A.Pastura trova poker di 8 al flop 88j e trova oppo con KK: turn K river K) e mi sento di aggiungere che il servizio e la considerazione in cui tengono gli utenti è davvero da 10 e lode in GiocoDigitale. Nessuna altra poker room ha dimostrato la serietà dimostrata dai responsabili di GD.
    Purtroppo, in quella poker room le bad run sono peggio che negli altri siti, ma non per colpa del software, ma a causa dei “never fold”, giocatori che non mollano il piatto manco se gli mandi i carabinieri e, ogni tanto, al river sculano. E’ normale che accada.
    Io a breve penso di spostarmi in toto su Pokerstars e abbandonare definitivamente Gd per altri motivi, prima fra tutti la giocabilità dei tornei, ovvero la struttura dei bui, a mio parere migliore su Pokerstars.
    Relativamente ai never fold, il problema è identico anche su Ps, tanto che appena pochi minuti fa sono uscito quarto in un freezout con 9 10 suited, flop 6 9 10… Mio all-in e call di oppo con 5 6 off (aveva fatto calla a mio raise 3x preflop con quelle carte!!!!)… turn 6 e ciao primo premio!
    Mi hai detto che sei all’inizio, io ti consiglio di andare in sezine guide e consigli di questo blog 😉

  3. luca

    ciao enrico tu sei fuori… concordo con il signor andrea ti mando un grosso saluto luca

  4. Andrea B.

    Salve Enrico!! Il sito lo seguo già da diverse settimane, un nostro amico in comune me lo ha consigliato e devo dire che mi ha aiutato parecchio per aumentare le mie abilità nel gioco online…si è vero ci sono giocatori “never fold” che magari ti fanno pure scala al river ma c’e anche da dire che il gioco online è una cosa ma in “live” è tutt’altra storia.
    Guardo molti filmati di tornei Internazionali e sogno d’esser io in quei tavoli finali per avere la stessa adrenalina di quei professionisti ma son sicuro che se giocassi come faccio ora online dubito fortemente di poter riuscire in questa mia impresa…ho provato ad essere agressivo ai tavoli come Minieri ( uno dei miei idoli ) ma online non c’e quella tensione e tutte le emozioni che ne vengono dietro, e ovviamente non riesco QUASI mai nel mio intento…anche perchè come tu hai insegnato gioco un trentesimo del mio “patrimonio digitale” e entro nelle room di 2€ o al massimo 3€ quindi a molti non importa perdere e vanno “all in” come se fosse normale…
    Ieri nel mio piccolo ho vinto 6 partite su 13 perchè ho iniziato a giocare più chiuso e foldare molto più spesso, spero di iniziare a vincere anche i tornei magari junior in questo modo inizio ad entrare nell room con il “buy in” superiore…
    Nel frattempo ti saluto e ti auguro una buona pesca!!

  5. Enrico Lazzari Post author

    Bravissimo Andrea… 6 itm su 13 è una media ottima. Più che ottima. E ciò significa che hai capito che stile di gioco devi adottare a quel livello e, soprattutto, che era un errore accusare il software di GD. Certo, ci sono periodi sfortunati dai quali non è possibile uscire senza “rosicchiare” il bankroll, ma necessariamente, a lungo termine, se si gioca con criterio, adottando lo stile adatto alla singola situazione, si vince.
    Ti consiglio, e consiglio a tutti coloro che intendono giocare a poker in maniera seria, con l’intento di guadagnare qualcosa, di leggere “Sit’n go Strategy” di Collin Moshman (nella sezione “Guide e Consigli” c’è il link per acquistarlo on-line in italiano). E’ ottimo, soprattutto per chi è alle prime armi: solo applicando le tecniche descritte in quel libro è possibile vincere regolarmente su Gd ai bassi e medi buy-in.
    Grazie dei complimenti per il blog e… Prova ad augurare “buona pesca” ad un pescatore!!! Rischi di essere ucciso!!!! :-)

  6. luca

    ciao enrico l hai vista la copertina di poker sporivo? ma non è quel ********* di las vegas ?

  7. Enrico Lazzari Post author

    Sì, è lui… faceva il “caghettino” già allora che non aveva vinto niente… mi piacerebbe incontrarlo adesso. E non vorrei essere nel suo calzolaio, se aspetta di riparargli le suole consumate delle scarpe son certo che morirà di fame!!! :-) Dalla sua ha la giovanissima età, ci sta che faccia il fighetto a 20anni…
    Comunque, per quello che ho letto e visto, a Sanremo ha giocato, almeno dopo l’eliminazione del Pirata (che si è lamentato per la chiamata di Candio che lo ha decretato palyer out, ottima e razionale chiamata al contrario di quello che sostiene Max) un torneo da grande giocatore. Buon per lui, con un po’ di umiltà in più può diventare il nuovo Pescatori italiano… Ovviamnte se non trova a me sul suo cammino!!! 😉

  8. mx

    allora senti questa al freeroll di oggi… eravamo rimasti in un centinaio e avevo 13000 fiches circa.. quindi non ero messo benissimo… pesco A6 a cuori e sparo un all in… intanto dimmi che ne pensi di questa giocata…

    la vedono in 2… uno che aveva A4 di seme diverso… e n’altro con 55

    non è uscita na mazza e mi ha sbattuto fuori con una coppia di 5

  9. Enrico Lazzari Post author

    Per giudicare la giocata in maniera seria è necessario sapere anche a quanto ammontavano i bui, in che posizione eri e in quanti si andava a premio. Da quel che capisco, però, deduco che i bui potevano essere di 750/1500 e il fatto che ti abbiano visto in due mi fa pensare che eri in una posizione scomoda, tipo Utg +1 o +2 o al limite in middle.
    Se la situazione è questa io avrei foldato immediatamente quell’A6 suited per un motivo semplicissimo: se uno ti avesse chiamato era altissimo il rischio di trovare un A con kicker più alto; inoltre, avevi ancora almeno due giri per aspettare una mano buona o, eventualmente, per sfruttare da posizione o sb un fold generalizzato di chi ti precedeva.
    Io A6 in all in lo gioco soltanto da una posizione e solo se sono corto: da sb dopo tutti fold.
    Se fossi stato corto, nella tua situazione avrei preferito aspettare.

  10. mx

    capito capito…
    pure oggi.. vado all in preflop QK a cuori, nei primissimi giri (lo so è sbagliato, ma era iniziata male)… naturalmente quasi tutti a vedere non ricordo neanche quanti…. ha vinto un tizio che aveva 99 e che ha imbroccato una scala… quindi mi sento di scrivere una regola per i freeroll:

    quando inizia il torneo clicca -sit out- e -auto fold- e fatti un giro, e torna al pc dopo mezz’ora, così una buona fetta delle “mine vaganti” sono già fuori, anche se così non sei al sicuro, perchè ce ne sono talmente tanti che, per la legge dei grandi numeri, qualcuno arriva pure in zona premio e messo anche bene

  11. Andrea B.

    Mi chiedo come fai ad entrare nei freeroll…
    Ho provato diverse volte a partecipare e TUTTE le volte ho avuto un esito negativo…
    Praticamente entro nel torneo e aspetto perfettamente il momento in cui aprono l’iscrizione ma una volta cliccato su “iscrizione” si blocca e non mi fa confermare la scelta fatta….
    Se hai qualche consiglio lo accetto più che volentieri

  12. Enrico Lazzari Post author

    Andrea, per i freeroll ti consiglio di iscriverti su pokerstars.it… l’offerta in tal senso è migliore che su GD e iscriversi è facilissimo

  13. nikedo

    su gdp vengono invertite tutte le leggi delle provabilita. nel 70% degli all.in si verifica punto e contro punto,provabilmente questo aumenta l andrenalina , e stimola la voglia di giocare.

  14. Enrico Lazzari Post author

    Non cadere nella rete dei fautori del complotto :-) GiocoDigitale è come tutte le altre poker room. Il software è ok. Al contrario di altre pokerroom Gd ha una marea di “never fold”, ovvero di giocatori che giocano ogni tipo di mano se a colore e che non esitano a callare un raise con la terza coppia. Questo determina una percentuale maggiore di scoppi che si tradicono in bad run pesantissime nei periodi meno fortunati. Ma al tempo stesso, le hot run sono altrettanto più fruttifere che nelle altre poker room.
    Per convincerti di quanto ti dico prova a fare un esperimento con le carte, a casa tua, da solo: datti coppia di Assi e dai carte anche ad altri 5 ipotetici giocatori… poi scopri flop, turn e river… vedrai che AA verranno scoppiati con una frequenza che ti sembrava impossibile.
    Dopo alcuni mesi di gioco su Gd, però, una cosa diversa rispetto alle poker room affollate di player più giudiziosi va fatta. Se giocando single table non si deve investire più del 5% del bankroll in un singolo buy-in e nei multitable più del 2,5%, su Gd queste percentuali è opportuno dimezzarle.

  15. Roby

    Ma giocate ancora su GD ?
    Grafica oscena , offerta ridicola , software pietoso è un bingo non è poker, il 20% di rake al posto del 5% delle poker room estere con regolare licenza Europea , perchè vi raccontano di essere legali?
    L’unica punto it decente è PS , ma è costretta anche lei a prendere il 20% di rake per le tasse.
    W le punto com molto più oneste , dopo 4 anni di poker live , la mia considerazione su GD è che il software è la cosa in assoluto più lontana dal poker live che io abbia mai visto in 4 anni di poker e 3 di associazione-presidente- dealer etc. di mani ne ho viste tante, non è una leggenda dei never fold è la triste realtà del donkey software.

  16. Ajoman

    Ciao Enrico,
    allego il medesimo post che ho scitto sul forum di cardplayer.
    Fammi sapere che ne pensi… e se si potrebbe fare qualcosa per combattere contro questa misteriosa sfiga nera:

    Ciao a tutti,
    leggevo il commento di Lazzari e anche io ho avuto una esperienza molto simile alla sua.
    Io ho iniziato caricando 10 euro… e pian pianino facendo solo sit da 9 giocatori, ho accumulato qualche quattrino, arrivando a oltre 1100$.
    Non gioco molto, pero iniziando da sit da 1 euro poi 2 poi 5 e poi 10 penso di aver accumulato una discreta esperienza.
    Avevo un ROI del 36%. Quindi non mi ritengo proprio un fish.

    Anche io però, dopo un po ho avuto un perdiodo nero, ma che piu nero non si può, venivo scoppiato da qualsiasi mano. Incredibile. Alche ho fatto cashout e ho lasciato solo 35 euro, ricominciando dai sit da 2 euro, e a fatica sono tornato ad avere un bankroll che mi permetesse le partite da 10 euro.
    Sempre a fatica, procedevo discretamente bene, per lo più in attivo. Il mio ROI si manteneva stabile sui 35% 34%.
    Finchè è sopraggiunto ormai da diverse settimane un altro periodo nero.

    Ora sto facendo come Lazzaro, sto registrando le percentuali di ogni allin a cui vado o che chiamo. anche io ho una statistica piuttosto ridotta.. di circa 100 allin.

    volete sapere i miei risultati parziali?!

    totale, considerando le chiamate in cui si è dominati, che cmq fanno parte del gioco coma io AQ vs AK o KKvs AA, vado in allin con il 67% di vittoria e ne ho vinti il 55%. In particolare la media parziale degli allin persi è 64%.

    Approfondendo la mia analisi ho diviso gli allin in 3 fasce gli allin in cui si è palesemente sotto: da 0 a 40%; i coin flip: da 40-70% e le chimate dove sono decisamente sopra: da 70% a 100%.

    ho chiamato con il 28% con (+-4 di errore) di vincere (sempre in media) e ne ho vinti il 17%, ma qui c’è da dire che il numero di casi è ridotto, cmq un fattore 10 di% di differenza fa gia pensare.

    Nei coinflip la statistica migliora: chiamo con il 58% (+-6 di errore) e vinco in il 54%, i risultati sono coerenti con le aspettative.

    La fascia clamorosa, e quella che conta la maggior parte della statistica è quella in cui sono sopra:
    chiamo in media con l’80% (+-8.5) e vinco con il 60%, e questo è preoccupante. Vinco con meno del limite di 70% della fascia. con 20 punti percentuali di differenza da quello che “dovrebbe” e quello che è..

    se poi dividiamo ulteriormente questa fascia escludendo le percentuali sopra il 90% vi confermo che le cose peggiorano ulteriormente. Oltretutto nella fascia da 90% a 100% ho il 93% di vittoria e vinco con il 75%. Ma qui la statistica conta solamente 15 casi.

    Ora che conclusioni dovrei trarre da questi dati?!

    di sicuro, 100 allin non sono 1000 o 10000…. e le statistiche hanno un valore limitato. Può darsi che sia mooolto sfortunato, può anche darsi che il software non sia onestissimo. L’unica cosa sicura è che ho perso fior di sit e fior di quattrini. Stufo di andare allin con AA KK AK e vedermi scoppiare rispettivamente da 99 33 e A10.

    Tanto per gettare un po di benzina sul fuoco… questo periodo di sfortuna, come quello precedente, sono arrivato dopo dei misteriosi “aggiornamenti software”. e se mi è concesso… la cosa mi puzza un po’!

    Leggo di software e sowftare…. io dico questo: noi paghiamo quasi il 20% di ogni buy-in in tasse…. e chiediamo SOLO una cosa a GD, un random che sia random…. e onestamente non ci vogliono software incredibili per generare casualmente 2 numeri…

    fatemi sapere cosa ne pensate.

    ciao a tutti

    Ajoman

  17. Enrico Lazzari Post author

    Non voglio neppure pensare che il randomizzatore di Gd, come di q ualunque altra poker room on line, sia “taroccato”. Se lo pensassi non giocherei più. Quello che accade su Gd, secondo me, è dovuto all’altissima percentuale di fish e never fold, che rendono le hot run incredibilmente fruttuose e le bad run estremamente pesanti.
    Io dopo i primi giorni di marzo, quando ho fatto la bellezza di 50 partite senza mai andare Itm (credo sia una sorta di record mondiale!!!) ho staccato e ho ripreso solo un paio di giorni fa.
    Ora le cose sembrano andarmi un po’ meglio…. risalgo piano piano…

  18. Ajoman

    nemmeno io ci voglio pensare….

    …ma stasera ho giocato 3 sit, 2 a 10 euro e uno d 20. Ho chiamato 4 allin in totale:

    kk contro un corto che è entrato con j4 scala col 4.
    QQ contro 89s colore
    QQ contro AA perso giustamente
    QQ contro KJ, tris di Q al flop… scala al river.

    Ora, sarà ormai un mese che va tutto cosi…. non so piu cosa pensare.
    e intanto perdo soldi… o quanto meno non ne vinco… e il mio ROI precipita.

    come si fa a non tiltare con delle serie del genere!?

  19. Enrico Lazzari Post author

    fai come ho fatto io dopo la prima settimana di marzo: togli tutto da gd, anche se hai solo 50 euro ritirali dopo aver giocato i bonus se li hai. Apri conto su Pokerstars.it, o un’alta poker room .it, e gioca li. Per uin mesetto non aprire nemmeno la pr Gd… Poi fra un mese riversa 100 euro su GiocoDigitale e rinizia a giocare. Io ho fatto così e credo di aver almeno limitato i danni.
    Purtroppo Ps.it non è frequentata come Gd che, da quel punto di vista, resta il meglio fra le .it. Ma in bad rn su Gd non si può giocare perchè si rischia di perdere in tre gg il guadagno di un mese.
    Invece per quanto riguarda le roi, non abbatterti se calano… devono stabilizzarsi attorno al 15/20%… Ma non con un calo così vertiginoso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *