Il nuovo “stile” di gioco si conferma ottimo negli mtt online middle e low stakes. Battle of Malta di Pokerlisting per tornare a giocare live

vvvvvRieccoci. Purtroppo gli impegni della gestione di Bet2Bet.it, la mia poker room legale online autorizzata Aams, mi assorbe tante energie e mi tiene lontano dai tavoli del poker live, costringendomi a giocare solo saltuariamente e in maniera non regolare anche online. La voglia di tornare a disputare qualche bel torneo live è tanta, al punto che sto pensando di staccare una settimana, a fine settembre, per una breve vacanza a base di poker e mare a Malta, dove dal 26 al 29 è in programma al casinò Portomaso la “Battle of Malta” giunta alla sua seconda edizione sull’onda del successo della prima e con un montepremi garantito di 200.000 euro. Tantissimi se si considera che il buy-in del main event è di “soli” 550 euro. Se a questo uniamo il basso costo di hotel e vita nell’isola del Mediterraneo, è facile comprendere perchè tanto successo per questo torneo che in questa edizione registrerà -come confermatomi dagli organizzatori- la presenza, fra gli altri, di Kara Scott.

Come avevo spiegato in un precedente post, dopo anni di gioco ho modificato radicalmente il mio stile negli mtt online e oggi, seppure la base di riferimento non sia statisticamente valida, posso già concludere che è lo stile giusto. Certo, sicuramente migliorabile ancora, ma ottima base su cui costruire il mio futuro ai tavoli da poker live e online. Ne è la prova il repentino cambio di trend nel grafico globale della mia vita pokeristica (nella foto, in concomitanza con linea blu): l’impennata coincide esattamente con il nuovo approccio agli mtt online. Se a questo uniamo il fatto che non ho l’impressione di aver goodrunato (anzi) è facile concludere e comprendere come il poker sia realmente un gioco dove sul medio-lungo termine l’abilità prevale sulla componente aleatoria (fortuna).

Vi chiederete, a questo punto, quale sia il mio nuovo stile di gioco… Bhe, possiamo definirlo un mix di thigt-passive, thigt-aggressive e maniac, a seconda dei momenti, degli avversari e delle situazioni. Sto pensando, anche sulla base di risultati conseguiti da alcuni miei compagni di serate pokeristiche al bar del paesello (Cimino64, PLLPLL, Pangra 1986), i quali non avevano mai giocato prima dell’apertura di Bet2Bet e delle mie “lezioni” serali, di ritagliarmi un poco di tempo per dar seguito al progetto -per ora bloccato- di Bet2Bet Academy con un coaching avanzato -ovvero riservato a chi ha già discreti risultati e ottime basi- mirato agli mtt. Ma di questo parleremo in ottobre (se interessati potete scrivermi da questo blog), dopo la Battle of Malta di Pokerlisting.

Voglio spendere qualche parola su questo torneo che -salvo impegni inderogabili dettati da bet2bet.it- mi vedrà ritornare a calcare un palcoscenico importante del poker live dopo l’esperienza del team pro di Admiral, riproponendovi il comunicato di presentazione diramato dagli organizzatori.

In anticipo rispetto all’anno precedente, che aveva visto il torneo di Pokerlistings andare in scena al termine di novembre, per il 2013 la seconda edizione del “Battle of Malta” avrà luogo al Casinò di Portomaso tra il 26 e il 29 di settembre. Ad aspettare gli appassionati poker-player un montepremi da 200 mila euro con un buy-in tra i più bassi del circuito: soli 500 + 50 euro per il Main Event. Per questa ragione la manifestazione, che nella scorsa edizione ha visto la partecipazione di personaggi come Kara Scott, Gaelle Baumann, Johannes Strassman, Andrea Dato e Giovanni Rizzo tra gli italiani, rappresenta un’ottima occasione per i giocatori non espertissimi che vogliono fare esperienza. La competizione infatti mette in palio un ottimo montepremi senza tuttavia richiedere una quota d’iscrizione eccessiva, aspetto non di poca rilevanza se si pensa ad altri tornei (sarà di 5300 euro il buy-in per giocare il Main del WPT di Copenhagen).

Tutte le informazioni sul “Battle of Malta” possono essere reperite su questa pagina che illustra anche le varie possibilità per acquistare, a prezzi vantaggiosi, un pacchetto completo con pernottamento all’Hotel Hilton e accesso ai principali eventi esclusivi organizzati per l’occasione. A trionfare nel 2013 è stato Nicodemo Piccolo, che ha vinto lo scontro finale contro Giulio Asterita. Il “Battle” è stato il primo successo importante per il giocatore italiano, approdato al poker professionale solo nel 2009, anno in cui vinse in un circolo un ticket per l’EPT. Per quest’anno è attesissimo il ritorno di Kara Scott (madrina del 2012), che ha già confermato la sua presenza insieme a Daniel Cates e Andreas Hovoid. Inutile sottolineare che l’anticipazione del torneo al mese di settembre, quando ancora le temperature maltesi sono abbastanza calde, rende il “BoM” un’ottima occasione per programmare una vacanza sull’isola, all`insegna del poker, del mare e di qualche svago.

In conclusione, speriamo di incontrarci al Casinò Portomaso di Malta… In  bocca al lupo a tutti.

 

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.